Piatti Unici

Finanziera: la guida definitiva per investire con successo

Finanziera

I piatti della tradizione culinaria italiana sono un vero e proprio tesoro da scoprire e gustare. Tra le ricette più ricche e saporite c’è sicuramente la finanziera, un piatto dal passato nobiliare che ha conquistato il palato di generazioni di gourmet. Originaria della cucina piemontese, la finanziera deve il suo nome al fatto che veniva preparata dagli amministratori delle finanze della corte sabauda. Oggi, questo piatto è un vero e proprio capolavoro gastronomico, una gustosa miscela di frattaglie di pollo, vitello, agnello e maiale, arricchita da tartufo, funghi, vino e spezie. Il risultato è un saporito ragù dal sapore deciso e avvolgente, perfetto per accompagnare polenta o pasta fresca fatta in casa. Scopriamo insieme tutti i segreti e i passaggi per preparare questo piatto iconico della cucina italiana!

Finanziera: ricetta

La ricetta prevede l’utilizzo di una varietà di frattaglie di pollo, vitello, agnello e maiale, insieme a funghi, tartufo, vino, spezie e verdure. Gli ingredienti tipici includono fegato, cuore, polmone, cervella e lingua, che vengono tagliati a pezzetti e marinati con vino e aromi per alcune ore. In una pentola capiente, si fa rosolare cipolla, carota e sedano tritati finemente, aggiungendo le frattaglie scolate dalla marinata e facendole cuocere lentamente. Si aggiunge brodo, vino, funghi e spezie, lasciando cuocere per almeno un’ora fino a quando il ragù si sarà ristretto e addensato. Prima di servire, si può aggiungere una spolverata di tartufo fresco grattugiato e prezzemolo tritato. La finanziera è un piatto ricco e saporito, perfetto da gustare con polenta o pasta fresca. Buon appetito!

Abbinamenti possibili

La finanziera è un piatto ricco e saporito che si abbina perfettamente con diversi contorni e accompagnamenti. Per esempio, la polenta è una scelta tradizionale per completare la finanziera, grazie alla sua consistenza cremosa che si sposa bene con il sapore deciso del ragù. Anche la pasta fresca fatta in casa è un’ottima opzione, in particolare tagliatelle o pappardelle che riescono a catturare al meglio il sugo. Per chi preferisce un abbinamento più leggero, una insalata mista o verdure grigliate possono essere delle scelte fresche e croccanti che bilanciano la ricchezza della finanziera. Per quanto riguarda le bevande, i vini rossi strutturati e corposi sono la scelta ideale per esaltare i sapori intensi della finanziera. Un Barolo, un Nebbiolo o un Barbera sono ottime opzioni da considerare. Se si preferisce qualcosa di più fresco e fruttato, un vino rosso giovane e leggero come un Dolcetto potrebbe essere una scelta interessante. In alternativa, un vino bianco aromatico e fresco come un Arneis può essere un’opzione intrigante per contrastare la ricchezza del piatto.

Idee e Varianti

Certo! Le varianti della ricetta della finanziera possono includere l’uso di diverse frattaglie come fegato, cuore, polmone, lingua e animelle, insieme a carne di vitello, maiale e pollo. Alcune versioni prevedono l’aggiunta di funghi porcini freschi o secchi per arricchire il sapore del ragù. Alcuni chef aggiungono anche tartufo fresco grattugiato per una nota di lusso e sofisticazione. Inoltre, alcune varianti prevedono l’uso di vino rosso in alternativa al bianco per la marinatura e la cottura delle frattaglie. Alcuni aggiungono anche delle spezie come pepe nero, chiodi di garofano o cannella per dare un tocco aromatico in più al piatto. Infine, ci sono varianti regionali che prevedono l’aggiunta di ingredienti locali tipici, come ad esempio pomodori secchi, olive taggiasche o capperi. In ogni caso, la finanziera resta un piatto ricco e saporito che si presta a molte interpretazioni creative. Buon appetito!

Potrebbe anche interessarti...